Laura alle Seychelles nel 2011

Laura alle Seychelles nel 2011

Il mondo dei viaggi, con tutto quello che ci ruota attorno, si sa, può dare veramente tante possibilità, legate anche a nuove amicizie ed incontri. Oggi perciò voglio farvi conoscere Laura, un’amica e appassionata viaggiatrice e blogger come me, incontrata proprio grazie alla comune passione per i viaggi.

Ci siamo incrociate per la prima alcuni anni fa volta nei meandri del forum di viaggi Il Giramondo, scoprendo di abitare entrambe nella stessa città, e così dopo un periodo di svariate chiacchere online, il passo successivo è stato quello di incontrarsi per la prima volta di persona. Il tutto, da brave modenesi, è avvenuto a pranzo davanti ad un’ottima piadina (sapete cos’è, vero??). Abbiamo scoperto di essere affini in molte cose, oltre alla passione per i viaggi ed al fatto di abitare nella stessa città, e così l’amicizia è continuata.

Laura viaggia con la sua famiglia ed ha un bellissimo blog “Viaggiare con Laura” in cui racconta dei suoi viaggi ed itinerari.. vado a presentarvela!

D: ciao Laura, iniziamo con una domanda “classica”, qual è la famosa “molla” che ti spinge a viaggiare?

Ciao Claudia! Viaggiare per me è quasi una necessità di vita...quando viaggio io mi sento più viva che mai, felice ed entusiasta. Viaggio perchè non potrei farne a meno. Il viaggio è una parte del mio essere.

D: Quindi che tipo di viaggiatrice sei, come ti descriveresti?

Sono sicuramente una viaggiatrice autonoma, curiosa e rispettosa dell’ambiente e delle culture diverse, che ama studiare la meta scelta nei minimi dettagli, nella speranza di trovare sempre quel particolare non turistico da poter raccontare. Mi organizzo quasi sempre in autonomia, prenotando voli, auto a noleggio, appartamenti o hotel. Spesso contatto anche l’ente del turismo del posto, per avere depliant e cartine turistiche.

viaggiare con laura

D: Come scegli una meta piuttosto che un’altra?

Il viaggio mi deve entusiasmare, quindi, se non c’è feeling con un luogo, anche se a detta di tutti bello, non ci vado. Al momento, visto il periodo e la precarietà del mio lavoro, la scelta ricade spesso su un compromesso con il budget. Magari, ci sarebbero posti che mi attraggono moltissimo, ma non mi sento di andarci per via degli alti costi del volo e della vita in loco…rimando a momenti migliori. Per fortuna qui in Europa siamo pieni di luoghi carichi di storia e fascino, raggiungibili comodamente anche con i voli low cost.

Avendo anche un bimbo al seguito chiaramente cerco sempre mete che possano coinvolgerlo…Insomma dobbiamo divertirci tutti, non solo noi adulti!

D: Tanta gente dice: “ah, beata te che puoi viaggiare, significa che hai un sacco di soldi!” cosa pensi a riguardo?

Per rispondere a questa domanda, mi rifaccio un po’ sulla risposta a quella precedente. Non è assolutamente vero che chi viaggia è per forza una persona ricca. Io non lo sono e per questo faccio delle scelte. Preferisco spendere soldi in viaggi piuttosto che vestiti. Poi, se uno vuole ed ha la possibilità, può viaggiare in bassa stagione, quando i voli hanno prezzi più abbordabili. La possibilità di viaggiare ce l’abbiamo in tanti…e sicuramente organizzarsi in autonomia aiuta a risparmiare e non poco!

D: Quale pensi sia stato il tuo viaggio più bello? e i prossimi progetti?

Il mio viaggio più bello è sicuramente quello alle Seychelles, per due motivi: il primo è legato alla bellezza del posto, per me struggente, il secondo è legato al fatto che è  stato il primo “viaggione” organizzato da sola, completamente. E tutto è stato perfetto.
Per quanto riguarda il futuro, programmi ne ho sempre. Al momento ho in agenda una settimana ad aprile ad Istanbul e 10 giorni a luglio a Paxi, nelle Ionie….ma non è certo finita qui….tante sono le mete che ho in mente…ma rimarrò comunque in Europa, per i motivi esposti sopra (budget ridotto).

D: Ad un certo punto della tua “carriera” da viaggiatrice – come è successo anche a me -, hai deciso di aprire un blog, perchè? è un hobby oppure ti consideri una blogger di professione?

Il mio blog (Viaggiare con Laura) al momento vive per pura passione della sottoscritta. E’ nato perchè volevo condividere con altri le mie esperienze, dare consigli di viaggio e riceverne a mia volta.
Fino a poco tempo fa mi sarebbe piaciuto diventare una “blogger professionista”. Ma mi è venuto in mente quello che provavo quando facevo la “web reporter” per una rivista online di viaggi. Mi è piaciuto molto si intende, ma ero costantemente “sballottata” da un posto all’altro con impegni dalle 9 del mattino fino alle 9 di sera. Non avevo i miei tempi, ma quelli dell’ente del turismo che mi ospitava. Di conseguenza penso che, se il mio blog fosse o diventasse il mio lavoro, viaggiare non mi entusiasmerebbe come ora, non mi regalerebbe emozioni così forti da piangere di gioia. Quindi, la mia risposta è no, io non mi considero e non voglio essere una blogger professionista, ma solo una donna che vive per scoprire il mondo e raccontarlo agli altri, trasmettendo loro le proprie esperienze e sensazioni.

laura, mafalda, viaggi, blogger

Laura e Claudia, due donne con la valigia e tanta voglia di raccontare

Laura ed io crediamo che le cose belle vadano valorizzate e condivise, e siccome per noi la nostra amicizia e la nostra passione per i viaggi lo sono, abbiamo deciso di “gemellare” ufficialmente i nostri due blog, come potete vedere anche dal banner qui a destra, ed iniziare a pensare, e a proporre ai nostri lettori, iniziative comuni, anche legate al nostro territorio ed alla nostra città!

Che ne dite, vi va di seguirci entrambe e scoprire che cosa succederà?

N.B: scoprite cosa ho risposto io alle stesse domande, sul blog di Laura ovviamente!