In agosto c’è chi va in vacanza e c’è chi resta a casa (perchè le vacanze le ha già fatte..) e si offre volontaria (!!!) per ospitare al proprio domicilio tre micini per 10 giorni.. sono diventata pazza??

…ebbene sì, mentre io lavoro alla scrivania c’è una micina che mi osserva, un altro paio di gatti che lottano sul divano, mentre il mio, di felino, miagola disperatamente grattando dietro la porta perchè è tremendamente geloso.

Come sopravvivere a tutto ciò per 10 giorni?? innanzitutto è necessaria una buona organizzazione, i tre micini rimangono separati dal mio gatto che non tollera intrusi felini, abbiamo già provato in passato infatti ad “introdurre” un altro felino e le conseguenze sono state tutt’altro che positive!

Lulù ed Ettore che fanno la lotta

Lulù ed Ettore che se la giocano!

Visto che casa mia ha una zona notte separata, i tre piccoli (mamma gatta con due micini di 4 mesi) rimagono di là, mentre “di qua”, cioè nella zona giorno, ci sta il nostro solito gattone, Gelsomino, che a confronto di questi qua, è un buon vecchio gatto perchè ha ormai 10 anni. Tutto il giorno è un andirivieni di ciotole, ogni micio mangia qualcosa di diverso: la gatta è allergica a qualche cosa, i micini hanno le crocchette per la crescita e il nostro quelle dietetiche. Le lettiere da pulire sono due, così come le porte da ricordarsi di chiudere, per evitare spiacevoli incontri felini indesiderati.

Ma ce la possiamo fare! intanto i nuovi arrivati sono tre gattini meravigliosi, buonissimi e docili, la notte dormono tranquilli ed il giorno mentre tento di lavorare giocano a mettermi sotto sopra il divano dello studio con le loro incredibili capriole, roba da piegarsi in due dal ridere!

… creature adorabili… ahem.. a proposito.. quand’è che mia sorella e mio cognato tornano dalle ferie per ripigliarseli?!? 🙂