Il castello di Drachenburg e le rovine di Drachenfels, una piacevole escursione a Königswinter, sulle sponde del Reno vicino a Colonia e Bonn.


Ad appena 30 minuti di autostrada da Colonia e 20 da Bonn, nella regione collinare del Siebengebirge, sulle sponde del fiume Reno, la graziosa cittadina di Königswinter offre alcune attrazioni meritevoli di una visita. L’abbiamo visitata durante un bel weekend trascorso a Colonia a far visita a mia sorella, che vive e lavora in Germania da molti anni.

le rovine del castello del 1200

 Ecco le principali attrazioni di Königswinter:

  • L’antico trenino a monorotaia che potete prendere in paese e vi porterà fino in cima all’altura in cui si trovano le rovine del castello;
  • Il Drachenfels, le rovine del castello in cui la leggenda dice che Sigfrido abbia affrontato il drago (da qui il nome Drachen=drago fels=roccia); è ciò che rimane del castello eretto qui nel 1138 circa in posizione strategica per la difesa della città di Colonia.
  • Il castello di Drachenburg, che si trova più a valle rispetto al Drachenfels (stazione intermedia del trenino), la cui costruzione risale alla fine del 1800, un tempo residenza privata di una famiglia nobile, oggi adibita a resort con sale per ricevimenti e matrimoni


Visualizza drachenfels.net in una mappa di dimensioni maggiori

I due castelli.

Arrivati a Königswinter, cercate un parcheggio vicino alla ferrovia e recatevi alla stanzioncina della Drachenfelsbahn, il paese è molto piccolo e la troverete subito. Il biglietto andata/ritorno per gli adulti è di 10 euro, e vi porterà sino in cima all’altura su cui sorge il Drachenfels, con una fantastica vista panoramica sul fiume Reno e sui boschi tutt’intorno. Questo luogo divenne famoso quando apparse nei versi del poeta e politico inglese  Lord Byron nel suo poema Il pellegrinaggio del giovane Aroldo (Childe Harold’s Pilgrimage) , la storia di due (ricchi ed annoiati) amici che vagabondano per l’Europa alla ricerca romantica di terre straniere da esplorare.

drachenfels-collage

Drachenfels è un rudere, sono rimaste solo poche mura e non c’è nulla da visitare in sè, vicino però potrete fermarvi in un bel ristorante dallo stile moderno, con terrazza panoramica sulla vallata; qui è possibile fare un pranzo completo oppure semplicemente ordinare qualcosa da bere.

Riprendete il trenino a monorotaia e scendete verso valle di una sola fermata, la tappa successiva è il castello di Drachenburg.

castello-drachenburg-konigswinter

Costruito alla fine del 19esimo secolo, secondo la fantasia dell’eclettico barone Von Sarter, il quale lo fece erigere come residenza privata, dopo un’attenta ristrutturazione, il castello è oggi adibito a luogo per eventi, feste e manifestazioni. All’interno sono visitabili tutte le stanze con gli arredi d’epoca, e soprattutto meritano la visita i favolosi giardini e camminamenti lungo gli esterni del castello, che vi regaleranno viste fantastiche sul Reno e sulla regione circostante. L’ingresso al castello è a pagamento (6 euro per gli adulti).

Scendete poi da Drachenburg a piedi, con una passeggiata di circa 20 minuti vi troverete nel grazioso paese di Königswinter, dalle caratteritsiche case a graticcio, e viuzze acciottolate e qui potrete terminare la vostra visita magari con una bella sosta in una birreria o per il Kaffee und Kuchen (caffè e torta) del pomeriggio!

case tipiche nel paese di Königswinter

case tipiche nel paese di Königswinter

Informazioni.

Per raggiungere Colonia si può volare Germanwings da Milano, Bologna e da altre città italiane, oppure Ryanair su Düsseldorf Weeze, tratta che ha spesso prezzi più competitivi ma bisogna calcolare che l’aeroporto si trova a più di un’ora di auto da Colonia. L’hotel in cui abbiamo dormito noi è il Park Inn Köln City West della catena Radisson, un buon hotel nella zona ovest della città.

Per maggiori informazioni sui castelli di Drachenburg e Drachenfels, e sull’area di Königswinter, visitate le pagine:

Drachenfelsbahn

Castello di Drachenburg