Sta per iniziare una nuova stagione estiva, e sfido chiunque in questo periodo a non pensare ad una vacanza balneare, ad un tuffo in un bel mare azzurro e trasparente.

Avete mai pensato però che ci sono persone per le quali – pur avendo voglia di mare e di vacanze tale e quale a noi – cose per noi così semplici come accedere ad una spiaggia o ad uno stabilimento balneare, rappresentano un ostacolo insormontabile?

Me ne sono resa conto personalmente nell’estate del 2014, quando reduce da una frattura al piede e da 2 mesi di gesso, nel mese di luglio camminavo ancora malissimo, dopo 200 metri non ce la facevo già più. Mai come durante quell’estate mi sono immedesimata nelle necessità quotidiane delle persone diversamente abili, o anche soltanto con qualche impedimento fisico temporaneo, come avevo io in quel momento.

Per fare un po’ di vacanza al mare, quindi, due anni fa prima di tutto abbiamo dovuto cercare una casa in affitto senza barriere architettoniche, e che fosse il più possibile vicina alla spiaggia. L’abbiamo cercata in Costa Azzurra per motivi pratici: perchè era abbastanza vicina per noi che partivamo dall’Emilia da raggiungere in auto, e prometteva di avere spiagge con facile accesso e mare tranquillo.

Quello che abbiamo trovato, però, ha superato le nostre aspettative.

Spiagge con facile accesso per tutti.

Avevamo fissato come base per il soggiorno la località di Les Issambres, nel golfo di Saint Tropez. La casa affittata si trovava a 150 metri da una lunga striscia di sabbia, sempre molto affollata; ci siamo andati spesso perchè per noi era comoda, e l’accesso al mare facile (niente onde, fondale sabbioso), ma abbiamo anche girato parecchio nelle vicinanze, soprattutto la seconda settimana, ed abbiamo fatto delle belle scoperte.

Due esempi:

Nella vicina località di Saint-Pere, per esempio, alla bella spiaggia si arrivava tramite una scalinata. Però c’era anche un ascensore che dal livello della strada portava giù, quindi la spiaggia era accessibile anche a chi aveva difficoltà motorie.

Ancora meglio: a Saint-Raphael sulla spiaggia di Beau Rivage abbiamo visto una rampa speciale per consentire l’accesso in acqua ad una sedia a rotelle. Attenzione, sto parlando di una spiaggia pubblica! un servizio pubblico e completamente gratuito.

In generale, quindi, siamo rimasti sorpresi molto positivamente dall’attenzione all’accessibilità che hanno le spiagge nel sud della Francia!

Ecco la carrellata completa delle spiagge che abbiamo frequentato, tutte sono accessibili anche alle persone con difficoltà motorie (dipende dal grado di difficoltà), ad eccezione di Sylvabelle, per accedere alla quale bisogna percorrere una lunga scalinata.

Caratteristiche comuni di tutte le spiagge descritte:

  • facile accesso 
  • mare digradante e pulito
  • presenza di spiaggia libera
  • grado sufficiente di pulizia della spiaggia

Spiaggia di Sainte Maxime.

spiaggia sainte maxime costa azzurra

petanque-giocatoriLa spiaggia di Sainte Maxime non è probabilmente fra le più belle che abbiamo visto, però ci è piaciuta perchè spaziosa – cosa importante in estate sulle spiagge sempre molto affollate della Costa Azzurra – e si trova proprio al centro del paese, perciò è possibile abbinare a qualche ora di vita balneare ad una bella passeggiata per il centro storico con annesso pranzo in un tipico ristorantino. Il mare è digradante e pulito, si possono affittare sdraio ed ombrellone, ma la spiaggia è libera e abbastanza tranquilla. Parcheggio a pagamento lungo la promenade.

Caratteristiche della spiaggia:

  • contesto: cittadino
  • ombra: in spiaggia no, sul lungomare sì
  • stabilimento balneare:
  • facilità parcheggio:
  • accessibile a disabili/sedia a rotelle: Si
  • servizi igienici pubblici:
  • Bar/Ristorante:

La particolarità: i giocatori di pétanque, che non appena la calura dirada un po’, iniziano a sfidarsi in quello che è considerato un vero e proprio “sport” nel sud della Francia, sulle piste all’ombra degli alberi a bordo spiaggia, interessante assistere a qualche partita.

Spiaggia di Saint-Pere.

spiaggia-saint-pere-costa-azzurra

La spiaggia di Saint-Pere invece ci è piaciuta già molto di più, e ci siamo andati diverse volte.

Anche questa si trova al centro del paesino, con parcheggio annesso abbastanza grande, meno spaziosa di Sainte Maxime ma con un mare proprio bello e trasparente, e la spiaggia mette a disposizione tutti i servizi (igienici, docce e ascensore) gratuitamente.

Caratteristiche della spiaggia:

  • contesto: cittadino
  • ombra:
  • stabilimento balneare: No
  • facilità parcheggio: Ni
  • accessibile a disabili/sedia a rotelle: Si, grazie alla presenza di un ascensore
  • servizi igienici pubblici:
  • Bar/Ristorante:

Particolarità: a Saint-Pere in estate due volte a settimana c’è il mercatino all’aperto e inoltre vi consiglio di non perdervi di gustare la Tarte Tropezienne, la tipica torta di meringa, è squisita, c’è una pasticceria proprio all’ingresso del paese.

Spiaggia di Pampelonne.

E’ lo stra-famoso litorale di Saint Tropez, quello dove negli anni Cinquanta del secolo scorso sono nati i miti di Brigitte Bardot e della Costa Azzurra.. questa spiaggia è un immenso litorale che si estende all’esterno della cittadina di Saint Tropez, con alle spalle un’area naturale di dune e sabbia.

pampelonne-spiaggia-saint-tropez

Nessun problema di parcheggio qui, data la grandezza dell’area, lasciare l’auto però è a pagamento (gratis oltre le 17 circa, almeno in estate). Da Saint Tropez c’è un servizio di autobus pubblico; la maggior parte del litorale è spiaggia libera, ma ci sono anche alcuni stabilimenti balneari molto chic, e molti yacht al largo che vengono ad attraccare e godersi la bellezza della baia.

Noi ci siamo fermati nel tratto più a sud della spiaggia, nei pressi della Pointe della Bonne Terrasse. Il mare era pulito e facilmente balneabile, digradante.

Caratteristiche della spiaggia:

  • contesto: naturale
  • stabilimento balneare:
  • Ombra: No
  • facilità parcheggio:
  • accessibile a disabili/sedia a rotelle: Si (passerella sulla sabbia)
  • servizi igienici pubblici: non lo so
  • Bar/Ristorante:

La particolarità: è bella perchè si trova in un contesto naturale ed è molto ampia, però sinceramente mi aspettavo qualcosa di più.

Spiaggia di Saint-Aygulf.

Vasto litorale sabbioso situato nel comune di Frejus, sulla foce del fiume Argens. Il contesto è quindi naturale, al di fuori della città, e nel litorale sono state ricavate tante spiaggette con il posizionamento di scogli, per creare baie tranquille e sicure, essendo questa una spiaggia frequentata per lo più da famiglie, anche se non manca chi pratica sport come il kitesurf, perchè il vento c’è sempre.

spiaggia-saint-aygulf-costa-azzurra

Spiaggia del litorale di saint Aygulf

Spiaggia pulita e spaziosa, con mare è digradante e molto facilmente balneabile, numerosi parcheggi a pagamento e a ridosso della spiaggia, nessun edificio ma un bel panorama di montagne alle spalle, alcuni bar e punti di ristoro; nelle vicinanze si trova anche la Base Nature Frejus che dispone di una spiaggia attrezzata con servizi appositamente studiati per diversamente abili (in Francia sono denominate handiplages).

Caratteristiche della spiaggia di Saint Aygulf:

  • contesto: naturale
  • stabilimento balneare: No
  • Ombra: Sì (palme)
  • facilità parcheggio:
  • accessibile a disabili/sedia a rotelle: Si
  • servizi igienici pubblici: no
  • Bar/Ristorante: Qualche chiosco

Plage de Gigaro.

Una bella spiaggia inserita in un contesto completamente naturale, con picole dune e bosco alle sue spalle, lunga circa 4 km e molto stretta, si trova nel comune di La Croix Valmer, nel sud della penisola di Saint Tropez, in direzione di Hyeres. É molto ventosa e da la possibilità di fare passeggiate e sport nautici.

Caratteristiche della spiaggia:

  • contesto: naturale
  • stabilimento balneare: No
  • Ombra: in spiaggia no
  • facilità parcheggio: No
  • accessibile a disabili/sedia a rotelle: Si (passerella sulla sabbia)
  • servizi igienici pubblici: No
  • Bar/Ristorante:

La particolarità: andate a mangiare al Ristorante Le Refuge,  situato in un giardino ombroso a pochi passi dalla spiaggia, ottimo veramente e che bella location!

Spiaggia di Agay.

La spiaggia principale della località di Agay è una baia raccolta, ombreggiata da alberi e con spiaggia libera, con acque calme e trasparenti che diventano però velocemente profonde, probabilmente la mia preferita tra le spiagge visitate durante questo viaggio in Costa Azzurra e Provenza. Qui si trovano anche circolo nautico, un bar ma per parcheggiare ci vuole un colpo di… fortuna! Molto bella!

Caratteristiche della spiaggia:

  • contesto: naturale ma vicino al centro abitato
  • facilità parcheggio: No
  • accessibile a disabili/sedia a rotelle: Si (accesso diretto dalla strada)
  • servizi igienici pubblici: Si
  • Bar/Ristorante: Si

La particolarità: il paesaggio alle vostre spalle è quello delle montagne rosse del massiccio, dell’Esterel, godetevelo!!

Penisola di Hyeres.

La Presqu’ile de Giens, nel comune di Hyeres, si trova a circa due ore di auto da Les Issambres, ed è il principale punto di accesso all’arcipelago delle Porquerolles. Da qui infatti si possono raggiungere le isole in appena 10 minuti di traghetto.

La penisola vanta vasti litorali sabbiosi, con facile accesso e mare tranquillo, il più ampio è quello dell’Almanarre sul versante ovest. Noi invece ci siamo fermati per una giornata di relax nei pressi della Plage de la Capte, situata presso l’omonimo villaggio. Un luogo molto pittoresco, con sentieri di sabbia e terra battuta che conducono alla spiaggia e da un’abitazione all’altra, e un mercato che si tiene tutti i venerdi.

Caratteristiche della spiaggia:

  • contesto: naturale ma vicino al centro abitato
  • facilità parcheggio: No
  • accessibile a disabili/sedia a rotelle: Si (passerella sulla sabbia)
  • servizi igienici pubblici: Si
  • Bar/Ristorante: dipende da dove ci si ferma, la spiaggia è molto ampia

E per ultima, un’altra spiaggia molto bella, ma non accessibile ai portatori di handicap, perchè per raggiungerla è necessario percorrere una lunga scalinata. Raggiungibile da chi ha qualche difficoltà motoria, ma riesce comunque a salire/scendere una scala.

Spiaggia di Sylvabelle.

Molto vicina a Gigaro, sempre nel comune di La Croix Valmer, Sylvabelle è l’unica di non facile accesso, dato che per accedervi è necessario affrontare una ripida scalinata.

La spiaggia – libera e non attrezzata – è contornata da una collina sulla quale spicca la costruzione di una villa d’epoca adibita a residence turistico. Quasi vuota al mattino, si riempie all’ora di pranzo. Non c’è ombra, quindi è necessario portarsi il proprio ombrellone. Piccolo parcheggio a pagamento situato all’ingresso del sentiero che conduce alla scalinata. A noi è piaciuta veramente tanto, ed essere riuscita ad affrontare la scalinata mi ha gratificato non poco.

Caratteristiche della spiaggia:

  • contesto: naturale
  • stabilimento balneare: No
  • Ombra: No
  • facilità parcheggio: No
  • accessibile a disabili/sedia a rotelle: purtroppo no
  • servizi igienici pubblici: No
  • Bar/Ristorante: No

La particolarità: si può fare un po’ di snorkeling vicino alle rocce ai lati della spiaggia.

piede-spiaggia

Conclusioni.

Quel periodo della mia vita è passato ed io fortunatamente sono guarita. Altre persone, però, con questi problemi sono costrette a farci i conti per tutta la loro vita.

Non posso fare a meno di continuare a pensare alle cose che ho vissuto ed imparato in quell’estate, alla diversa sensibilità che ho acquisito a causa del punto di vista che – mio malgrado – in quel periodo sono stata costretta ad assumere, quello cioè di una persona che deve sempre chiedersi: riuscirò a passarci di qua? questo e quello, riuscirò a farlo?

Le cose belle che diamo per “scontato”, come la gioia di stare in spiaggia e farsi un bagno in mare dovremmo fare in modo che siano più facilmente accessibili a tutti.

Purtroppo in Italia siamo ancora molto indietro, con questa mentalità; qualche stabilimento balneare – a pagamento, ovviamente – attrezzato ci sarà, ma le spiagge pubbliche? vogliamo parlarne? In Francia erano tutte spiagge libere e pubbliche, quelle attrezzate per i diversamente abili, tutto AGGRATIS!!

Garantire la stessa identica possibilità d’accesso a tutti i servizi e le opportunità a tutti i cittadini dovrebbe essere una questione di giustizia, e non della “buona azione” per aiutare i più “sfortunati”, portata avanti dal solito governante o politico di turno.

Buona estate a tutti, ma proprio tutti, eh!!

Link utili:

Per consultare la carta di tutte le spiagge in Francia accessibili ai portatori di handicap motori collegatevi al sito handiplages,fr >>

Altro sito molto utile è plages.tv , il quale riporta la descrizione dettagliata, con i diversi servizi ed accessibilità, di tutte le spiagge francesi.