Di siti di appartamenti e case vacanza da privati, ne esistono moltissimi ormai sul web. Homeaway, Homelidays ed Airbnb: sono quelli di cui mi fido e che utilizzo più spesso, ma anche in questi siti super affidabili si può rischiare di incorrere in qualche truffa, vediamo come starne alla larga!


Come ho scritto spesso anche in altri contestied in due degli articoli più letti di questo blog – io incoraggio chiunque me lo chieda ad utilizzare i siti per affittare case vacanza (soprattutto i tre che ho citato) e provare a passare la propria vacanza utilizzando  l’ospitalità da privati, piuttosto che soggiornare in albergo o villaggio-vacanze.

villa lanzarote affitto homeaway

La bella villa presa in affitto tramite Homeaway a Lanzarote.

Non si può negare però che sui siti di annunci online esista la possibilità (piuttosto remota, ma esiste) di incorrere in qualche rischio, cioè di cadere nel tranello di un annuncio-truffa.

Cos’è un annuncio-truffa.

Si tratta di annunci di case che in realtà non esistono, oppure il proprietario è una persona totalmente ignara del fatto che la propria casa si trovi su un sito di annunci, o ancora, altre situazioni simili. Se purtroppo vi dovesse accadere di rimanere raggirati da un falso annuncio, la cosa peggiore che vi può capitare è di arrivare nella località delle vostre vacanze e scoprire che non esiste nessuna casa, oppure che la casa per cui avete pagato esiste, ma è già occupata da altri. E, in ogni caso, le persone con cui avete avuti i contatti – e che avete pagato – … volatilizzate.

Danno economico a parte, non è certo un bel modo per iniziare quello che dovrebbe essere un momento di relax e distensione insieme alla propria famiglia, magari agognato per un intero anno.

Le persone che rischiano più spesso di essere raggirate sono quelle meno esperte in prenotazioni online, come è successo recentemente ad un mio conoscente – al quale stavo dando una mano per prenotare una casa-vacanza – e che ha rischiato di cadere in uno di questi tranelli.

Ho pensato allora di scrivere questo articolo per dare qualche consiglio semplice per evitare di essere raggirati in situazioni come queste.

I 5 campanelli d’allarme che (messi tutti assieme) devono insospettire in un annuncio.

  1. L’annuncio riguarda una casa molto bella ad un prezzo molto basso;
  2. L’annuncio NON riporta una Calendario Disponibilità aggiornato;
  3. Se avete già contattato il proprietario, vi viene risposto che purtroppo la casa in questione non è disponibile, però ce ne sarebbe un’altra, che – guarda caso – non compare in nessun altro annuncio.
  4. La casa che vi viene proposta in sostituzione non ha nemmeno un sito internet in cui essere visionata, oppure il link che vi viene dato stranamente non si apre o presenta qualche difficoltà tecnica.
  5. Vi viene richiesto l’intero ammontare dell’affitto da pagare subito.

Se vi si presenta una situazione con almeno 4 di questi punti, vi conviene diffidare e passare ad altro.

Cosa fare se pensate di essere di fronte ad un possibile annuncio truffa.

La prima cosa da fare è: stare alla larga. Non inviate soldi, ed interrompete i contatti

La seconda è segnalare i vostri dubbi al servizio assistenza del sito che ospita l’annuncio.

Cosa fare se malauguratamente siete stati raggirati.

Segnalate subito il fatto alla Polizia Postale ed al sito che ospitava l’annuncio.

Quali sono le garanzie offerte dai siti che ospitano questo tipo di annunci.

Innanzitutto, bisogna sottolineare che sia Homeaway che Homelidays sono dei colossi del loro settore, non si tratta certo dell’ultimo sito che ha aperto i battenti e propone chissà che cosa. Entrambi fanno pagare per inserire gli annunci in vetrina, ed effettuano delle verifiche a proposito degli inserzionisti (quali però non è dato sapere). Ecco le garanzie che vengono offerte a chi prenota tramite i loro siti una casa vacanza:

Garanzie Homeaway: vi offre la protezione viaggi anti-frode che vi coprirà il 50% di quanto pagato (fino ad un massimo di 800 euro), in caso si cada vittime di un falso annuncio. Naturalmente è necessario che siano state rispettate le condizioni che indica il sito, tra le quali: pagamento unicamente tramite carta di credito o bonifico bancario (no MoneyGram, Money transfer o contanti).

Il sito inoltre vi consiglia una serie di linee-guida contro le frodi online e propone anche un’assicurazione specifica, in collaborazione con Europ Assistance, che vi protegge in caso di annullamento del viaggio ed anche nei confronti delle possibili frodi.

Garanzie Homelidays: anche questo sito (che fa poi parte sempre del gruppo Homeaway)  offre di stipulare una polizza che comprende la copertura contro le frodi online tramite EuropAssistance.

Garanzie Airbnb: come ho spiegato anche in questo articolo, Airbnb opera in maniera diversa rispetto agli altri due siti. Non è semplicemente un sito-vetrina online, e non fa pagare gli annunci che ospita, perchè guadagna trattenendo una percentuale su ogni transazione. Le transazioni dei pagamenti infatti avvengono tutte direttamente tramite il sito con carta di credito, e già questo è un motivo di sicurezza in più (e non in meno, come molti pensano!)

Se volete stipulare una assicurazione per conto vostro per la casa vacanze, io vi consiglio anche ERV ITALIA che ha una polizza su misura per le case vacanza, slegata da qualsiasi sito di case vacanza, fate un confronto su quale vi conviene di più.

assicurazione case vacanza ERV

assicurazione case vacanza ERV

Inoltre i dati degli host ed anche degli utenti viaggiatori che, per utilizzarlo, sono obbligati a registrarsi al sito, vengono verificati: numero di telefono, email, documento di identità, e altri contatti social, come per esempio un profilo facebook.

Utente verificato da Airbnb

Utente verificato da Airbnb

Le foto di molte delle proprietà che appaiono in affitto su Airbnb, poi, vengono scattate da un fotografo professionista inviato da Airbnb, e non dai proprietari stessi. Questo significa che la casa sicuramente.. esiste!

Airbnb, inoltre, per garantire la sicurezza, raccomanda di mantenere i rapporti con l’host, e di conseguenza anche i pagamenti, sempre e solo all’interno del sito: diffidate quindi di chi per esempio vi dice: mettiamoci d’accordo per conto nostro che ti faccio lo sconto. Consiglia di segnalare questo tipo di comportamenti alla mail safety@airbnb.com.

Airbnb prevede anche una politica di rimborso che può prevedere la sostituzione dell’alloggio prenotato con un altro oppure il rimborso in denaro, qualora non sussistano le condizioni necessarie per prendere possesso della casa prenotata.

C’è da aggiungere anche un’ultima cosa: recentemente anche Homeaway ha introdotto la possibilità di prenotare direttamente dal sito in maniera sicura. La scelta se aderire a questo nuovo sistema di pagamento (che sostituisce la stesura del contratto scritto, l’invio del bonifico bancario etc) dipende dal singolo proprietario.

Il proprietario di casa che accetta di essere pagato con questo sistema sicuro di pagamento, avrà questo simbolo nell’annuncio:

homeaway secure payment

homeaway secure payment

Io l’ho utilizzato proprio di recente prenotando la casa che avremo in affitto ad Abaco, Bahamas, per il nostro prossimo viaggio: abbiamo versato la caparra con carta di credito tramite questo sistema con Homeaway. Il saldo invece lo faremo un mese prima dell’arrivo.

Guardate che bella casa e che location!

Abaco, Bahamas, Casuarina Point

Abaco, Bahamas, Casuarina Point

Casa a Casuarina Point, Abaco, bahamas, su Homeaway

Casa vicino alla spiaggia a Casuarina Point, Abaco, Bahamas, su Homeaway

Come riconoscere un annuncio serio e valido (la stragrande maggioranza dei casi).

  1. L’annuncio ha un Calendario Disponibilità aggiornato: non è detto che se non l’ha si tratti di un annuncio ambiguo, a volte può essere che il proprietario non se ne curi molto perchè troppo indaffarato in altre cose, ma anche questo non è proprio il massimo.
  2. L’annuncio ha molti commenti (sia positivi che negativi) di persone provenienti da diverse parti del mondo: può sempre succedere che qualche truffaldino faccia inserire falsi commenti positivi da parte di amici o parenti, però se ne trovate uno con una ventina di commenti di persone di provenienze completamente diverse, allora direi che potete fidarvi.
  3. L’annuncio ha quasi sempre un numero di telefono da chiamare: fatelo e parlate col proprietario.
  4. L’annuncio ha un rapporto qualità-prezzo allineato rispetto alle altre case simili della zona: un prezzo troppo basso non necessariamente significa che voi siete dei geni perchè avete trovato la super occasione!
  5. L’annuncio fornisce una descrizione completa della casa e di ciò che è compreso, ed è ben scritto senza troppi errori grammaticali.

A me personalmente non è mai capitato di incorrere in fregature, e di case ne ho prenotate a decine per i miei viaggi. Seguite questi semplici consigli e soprattutto confrontate gli alloggi e chiedete informazioni a molti proprietari diversi, fatevi un’opinione prima di decidere, non abbiate fretta; e se proprio non vi fidate chiedete a qualcuno che è più esperto di voi in questo tipo di prenotazioni! 🙂

… buone vacanze e buon divertimento con gli affitti da privati!


NDR: dal 14 giugno 2016 HomeAway ha introdotto molte novità, tra cui il pagamento del costo del servizio, e la nuova Garanzia Prenotazione Sicura. Rimane comunque invariata la protezione antifrode per un max di 800 euro. Leggete tutte le novità in questo articolo >>

Salva

Salva