Tra le destinazioni tropicali da sogno del mondo, oggi vi parlo di Mauritius da cui sono appena tornata, e del perchè sceglierla per le vostre vacanze tropicali

Meta preferita soprattutto da molti viaggiatori europei, Mauritius rappresenta in questo momento – secondo me- una delle destinazioni migliori per un viaggio in un’isola tropicale, e vado a spiegarvi il perchè. Sono gli stessi motivi che mi hanno portato qui per le mie vacanze giá per la terza volta.

Isola dei Cervi Mauritius

I 3 punti di forza di quest’isola per me sono:

  • Mare bello e facilmente balneabile ovunque: non ci sono problemi di maree, sargassi o mare pericoloso.
  • Le ore di differenza di fuso orario rispetto all’Italia sono poche: soltanto 3 ore in più (2 durante la nostra estate quando è in vigore l’ora legale)
  • l’isola è tranquilla e sicura, non ci sono problemi di criminalità nè animali pericolosi in natura

Ma andiamo ad approfondire un po’ questi ed altri buoni motivi per preferire Mauritius.

Altri buoni motivi pratici per venire a Mauritius

  • Documenti di viaggio: per soggiorni inferiori ai 90 giorni non é necessario il visto per i cittadini italiani, é sufficiente il solo passaporto in corso di validità.
  • Clima favorevole: é un’isola raramente colpita dai cicloni, ufficialmente la stagione va da novembre a maggio, ma il periodo più a rischio é fine dicembre-marzo. Io sono andata 3 volte a Mauritius tra fine novembre e dicembre e ho sempre trovato tempo splendido.

Motivi economici: una vacanza a Mauritius costa poco

Sì lo so che non ci crede nessuno ma è così: se evitate di soggiornare nei resort e di partecipare a tutte quelle attività turistiche preconfezionate, una vacanza a Mauritius vi può venire a costare addirittura poco.

Per soggiornare esistono infatti anche molti altri tipi di alloggi oltre ai resort di lusso: guesthouse e molte case, ville ed appartamenti a prezzi a partire da 40-50 euro a notte a coppia (se non molto vicini al mare anche meno), sistemazioni magari semplici ma sempre tenute con cura.

villa affitto vacanze mauritius
Questa villa sulla spiaggia con 3 camere da letto e 3 bagni costa 1400 euro a settimana

Anche per mangiare non si spende molto, questo l’avevo constatato fin dal mio primo viaggio nel 2006, e continua ad essere così. Ovviamente sempre frequentando i ristoranti locali, non quelli degli alberghi. Un esempio: l’aragosta viene a costare circa 25 euro a testa. Un pranzo di pesce alla griglia e gamberoni, con contorni vari, birra e acqua siamo sui 28 euro in due. Se invece mangiate il pollo invece del pesce ve la cavate tranquillamente con 10-12 euro a testa, compreso bevande e caffè.

Per quello che riguarda il volo, sono molte le compagnie aeree che raggiungono Mauritius quindi se evitate di viaggiare in altissima stagione (Natale) è possibile anche spuntare un buon prezzo, intorno ai 600 euro in Economy. Dal 2018 anche Alitalia ha predisposto un nuovo volo diretto da Roma per Mauritius, operativo da ottobre a marzo.

Motivi per venire a Mauritius: spiagge, mare, natura e visite culturali

  • Le magnifiche spiagge contornano tutti i versanti dell’isola, non esiste una “spiaggia brutta” a Mauritius, il mare digrada dolcemente e come dicevo prima sono molto facilmente balneabili.
  • L’isola non é interessata dal problema dei sargassi che purtroppo sta rovinando molte delle isole e delle zone costiere dei Caraibi, quindi a Mauritius nessun problema di sargasso sulle spiagge.
  • Le spiagge a Mauritius sono tutte pubbliche, anche quelle davanti ai resort, nessuno vi può impedire di passare di lì o di visitare quella spiaggia, tutte sono accessibili a chiunque.
  • Se un giorno non volete state in spiaggia, oltre al mare c’é molto di più da visitare: dall’entroterra montagnoso, con la sua natura rigogliosa e i numerosi parchi naturali, alle interessanti costruzioni coloniali ed edifici religiosi: moschee, templi indù e chiese cristiane.

Altri motivi per visitare Mauritius: popolazione locale e sicurezza

  • Mauritius é un’isola molto tranquilla, in cui la crimininalitá é quasi sconosciuta; nonostante questo in ogni alloggio troverete sbarre alle finestre e/o antifurto, i quali secondo la mia opinione vengono messi più che altro per far sentire più a proprio agio il turista.
  • Mauritius è una Repubblica indipendente, multiculturale e pacifica: il culto prevalente è quello induista, seguito da cristiani e musulmani, tutte e tre le religioni convivono qui tranquillamente. Usi e costumi diversi sono ampiamente tollerati, e questo lo si puó osservare per esempio sulle spiagge dove alcune donne (come le turiste in generale) fanno il bagno in costume, altre con il sari e le islamiche con il cosiddetto burqini. Ognuno fa quello che gli pare stando tutti insieme sulla stessa spiaggia, ovviamente sempre nei limiti del rispetto della decenza (il topless non è consentito sulle spiagge).
  • Le persone sono accoglienti, gentili e ben disposte, vi sentirete a vostro agio.
  • I venditori ambulanti sulle spiagge non esistono quasi più, molto raramente quindi qualcuno si rivolgerà a voi per vendere qualcosa.
  • Nessuno vi tratterá come il turista da spennare a tutti i costi, anche se a volte qualche prezzo più alto “da turisti” si puó trovare per esempio nei mercati, oppure in posti molto frequentati come l’Isola dei Cervi che rappresenta un’eccezione rispetto al resto di Mauritius.

Tutto perfetto e neanche un difetto?!

Io faccio fatica a trovarne, ma se proprio volete come “difetti” potrei mettere in evidenza le seguenti cose:

  • Il traffico: in certi punti puó essere caotico ed è meglio cercare di evitare gli orari di punta, come per esempio a Port Louis (è pur sempre una capitale!) oppure al centro dell’isola tra Curepipe e Quatre-Vacoas, zona intensamente abitata. Basta evitare queste intersezioni e le strade le troverete per la maggior parte libere.
  • Lo snorkeling: anche se viene pubblicizzata come meta per lo snorkeling, secondo me a Mauritius di snorkeling buono non ce n’è, nemmeno nella tanto rinomata Blue Bay. I coralli purtroppo sono quasi tutti morti.

Potrebbero interessarti anche: