Città e CapitaliLuoghi specialiMessico

Valladolid, Pueblo Magico dello Yucatan in Messico

Quando sono tornata in Messico, nella penisola dello Yucatan, nel dicembre 2023, l’ho fatto non tanto per le spiagge o la vita di mare, ma quanto piuttosto per approfondire la visita di quello che mi aveva colpito di più durante il nostro primo viaggio: le sue città coloniali dell’interno, nello stato dello Yucatan, e i cenote. Se durante il viaggio del 2018 avevamo visitato Merida, stavolta è toccato a Valladolid, che abbiamo preso come base per esplorare la zona per alcuni giorni.

Valladolid Pueblo Magico

Inserita nella lista dei Pueblos Magicos (le piccole città più belle del Messico), Valladolid è una città coloniale che si trova a circa 2 ore di auto da Cancun, nell’interno dello stato dello Yucatan, contornata dalla giungla e dalla foresta pluviale. Seconda in ordine di grandezza dopo la capitale Merida, in città troverete bassi edifici dalle facciate colorate, poco turismo (prevalentemente turisti europei) e persone ospitali ed accoglienti. Venne edificata nei primi decenni della dominazione spagnola dopo la scoperta dell’America vicino ai numerosi insediamenti maya della zona, e conserva tutt’oggi una forte impronta culturale maya.

Nulla a che vedere quindi con il frastuono delle città e località della costa, qua sembra di essere trasportati su un altro pianeta. Noi ci siamo fermati 4 notti, è stata la seconda delle tre tappe del nostro viaggio in Messico, la prima a Cancun e la terza a Mahahual. Valladolid mi è piaciuta tantissimo, non sarei più voluta venire via.

Valladolid, cosa visitare e fare in città

La cosa più bella da fare a Valladolid è passeggiare a piedi, il centro storico della città è di piccole dimensioni e se soggiornate nei dintorni della Cattedrale sarete al massimo 20-25 minuti a piedi da tutto.

Cattedrale di Valladolid – Iglesia de San Gervasio – e Parque Francisco Conton Rosado

La chiesa cattedrale intitolata a San Gervasio si trova di fronte al parco cittadino Francisco Conton Rosado, dove vengono spesso organizzati eventi, soprattutto serali, con bancarelle e musica. Ci sono anche delle caratteristiche panchine in pietra dove ci si siede uno di fronte all’altro, l’ideale per conversare! Quando eravamo lì noi nel periodo prenatalizio c’era anche un bel presepe.

Calzada de los Frailes e Convento di San Bernardino da Siena

La strada più celebre di Valladolid, la Calzada de los Frailes, ai tempi della sua edificazione nel 1500 divideva appunto la città dagli insediamenti indigeni. Percorrendo le poche centinaia di metri del viale si giunge alla piazza del Convento di San Bernardino da Siena, chiesa francescana consacrata nel 1560, in quello che oggi è il quartiere del Sisal.

calzada de lo sfrailes valladolid
Calzada de los Frailes Valladolid

Lungo il viale vedrete anche un esempio di un’antica casa maya preservata e ristrutturata e diversi bei negozi di artigianato e prodotti locali. Se venite nella piazza del convento la sera inoltre è possibile ammirare uno spettacolo di luci e colori gratuito proiettato sulla facciata dell’edificio, che racconta la storia della città.

Mercado Municipal e Cenote Zaci

A est del centro storico, si trova il mercato cittadino, che attrazione turistica non è, ma ci siamo andati sia per comprare qualcosa da mangiare che per curiosità, di fatto di turisti c’eravamo solo noi. Ve lo consiglio soprattutto per comprare cibo locale, anche all’esterno nei tanti venditori ambulanti e bancarelle, lo street food tipico di tutto il Messico, o all’interno del Mercato stesso in una delle taquerie presenti. Basta sedersi al banco e farsi servire quello che hanno, per pochi pesos mangerete cibo autentico messicano, no robe da turisti.

Il cenote Zaci invece è un cenote in centro città, non l’abbiamo visitato ma è ad ingresso gratuito e si trova vicino al mercato, va bene per fare un tuffo e rinfrescarvi se non avete altro modo, ma ricordatevi che i cenote veramente belli sono quelli nei dintorni della città.

Valladolid dove dormire

A Valladolid consiglio di dormire in centro storico, altrimenti vi perdete tutta la bellezza della città, la maggior parte delle sistemazioni sono in boutique hotel con abbondante fascino coloniale d’epoca. Come zona, segnatevi la Calle 43, mi è sembrata una delle vie migliori, con belle case, e ristoranti, qui si trova per esempio l’ Hotel Catedral, a due passi dalla Cattedrale. Un’altra posizione strategica è quella della Calzada de los Frailes, il viale che porta al Convento di San Bernardino da Siena, sicuramente la strada più bella del centro storico, qui potete trovare l’Hotel in stile coloniale Verde Morada.

Tenete presente che non esiste una zona pedonale in centro a Valladolid, perciò in tutte le strade potreste sentire il rumore delle auto di notte, traffico che però non mi è mai sembrato eccessivo.

airbnb valladolid messico
patio con piscina casa a Valladolid

Noi che preferiamo sempre la formula casa o appartamento, abbiamo dormito in questo Airbnb in Calle 44, una laterale di Calle 43, (link visibile solo se siete loggati su Airbnb) in cui in una casa d’epoca ristrutturata sono state ricavate due stanze e due bagni con in comune un patio coperto con una piccola piscina interrata in cemento, sembrava di avere un cenote tutto per noi.

Ognuna delle 2 camere aveva un piccolo angolo cottura, e c’era una zona soggiorno all’esterno. Un posto di un fascino veramente incredibile, che ha contribuito a rendere unico il nostro soggiorno. Da qui ci siamo sempre spostati a piedi.

Valladolid, dove e cosa mangiare

Ammetto che non abbiamo guardato tanto le recensioni dei ristoranti prima di andarci, entravamo in quelli che ci ispiravano. Abbiamo mangiato bene per esempio al Las Campanas, all’angolo della piazza della Cattedrale, e da Los Portales, sotto al portico di fianco alla chiesa. In strada e nel parco potete trovare numerosi venditori ambulanti di tutti i tipi, comprando da loro il cibo è molto economico e pure buono. Vi consiglio inoltre di andare a mangiare in una delle taquerias del Mercato (come scritto sopra).

Valladolid, cosa visitare nei dintorni

Valladolid non è soltanto interessante da visitare di per sè, si trova anche in posizione strategica rispetto a importanti siti archeologici come Chichen Itza, Ek Balam e molti bellissimi cenote, tutti luoghi straordinari visitabili in giornata o mezza giornata, con mezzi propri (auto a noleggio) o escursioni organizzate.

Noi abbiamo fatto per esempio in una giornata al mattino il cenote Xcanahaltun, e nel pomeriggio abbiamo visitato il sito archeologico di Ek Balam, in un’altra mattina abbiamo visitato il cenote X’ux Ha.

chicken itza
Chichen Itza si trova ad appena 40 minuti in auto da Valladolid

Inoltre da Valladolid è possibile visitare in giornata anche Rio Lagartos e Las Coloradas, sul golfo del Messico, che si trovano a circa 1 ora e mezza / due ore di strada, e la città gialla di Izamal (1 ora e mezza circa). Senza parlare naturalmente della capitale Merida, anch’essa città bellissima che merita un paio di giorni a sé.

Cosa aspettate a inserire Valladolid nel vostro itinerario nello Yucatan in Messico??

Cosa ne pensi? dicci la tua

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.