Poltrona in classe Premium Voyageur

Di ritorno dal mio viaggio in Nuova Caledonia, ecco una recensione della nuova classe Premium Voyageur, con la quale ho viaggiato sulla rotta tra Parigi ed il Giappone con AirFrance.

Sul nostro velivolo, un Boeing 777, i posti in questa classe erano solo 24, disposti su tre file da 8 sedili l’una, in pratica due posti in meno per fila rispetto alla Economy.

POLTRONA: maggiore larghezza e lunghezza della seduta rispetto alla classe Economy, schienale ergonomico che si può allungare attraverso un pulsante inserito nel bracciolo senza infastidire il passeggero seduto dietro. La seduta infatti “scivola” all’interno della poltrona stessa. É presente un poggiagambe inclinabile a piacere che permette di appoggiare le gambe e sollevarle da terra.

Ogni gruppo di due poltrone è maggiormente isolato rispetto a quelle davanti e dietro perchè sono per così dire inserite in un blocco unico: non si vedono i passeggeri seduti davanti o dietro, questo da un pò di privacy in più.

Ogni poltrona ha una proprio faretto luminoso a fianco del poggiatesta ed un vano portaoggetti, viene fornito ad ogni passeggero un set di cortesia composto da una bottiglietta d’acqua, un astuccio contenente calzini, dentrifricio, spazzolino e crema idratante, oltre alla solita mascherina per gli occhi e tappi per la orecchie. Il cuscino è di piuma e la coperta è di lana. Inoltre è possibile ricaricare apparecchi elettronici tramite l’apposita presa.

Vano portaoggetii, tavolino e monitor personale

MENU: non credo fosse lo stesso dell’Economy, ci hanno dato un foglietto dal quale si poteva scegliere tra due pasti differenti (carne o pesce), in più era possibile avere lo champagne come aperitivo. Il cibo a bordo di della compagnia francese è sempre discreto: un antipasto freddo, un piatto caldo, pane, formaggio e dolce. Bevande a volontà.

LA MIA OPINIONE: si viaggia decisamente più comodi rispetto all’Economy, lo spazio tra le poltrone e la lunghezza della poltrona permettono di avere una seduta più riposante, ma di certo non è che ci si possa sdraiare. Sinceramente mi aspettavo che i sedili fossero maggiormente inclinabili. Fondamentale la presenza del poggiagambe e del poggiapiedi che permettono veramente di sollevare le gambe.

Spesso durante i lunghi viaggi in aereo soffro di mal di stomaco, a causa delle troppe ore passate praticamente raggomitolati su me stessa in classe economica; con il viaggio in Premium Voyageur ho evitato per la prima volta questo fastidio, per me non è stata cosa da poco considerando che il volo Parigi-Giappone è durato circa 12 ore.

Sul volo Parigi-Osaka

Mi sento di consigliare quindi questa poltrona, è studiata bene per rendere il viaggio un poco più umano: la Premium Voyageur ti fa passare un viaggio in condizioni un poco più confortevoli e senza la sensazione di viaggiare in carro bestiame, tipica della classe economica.

LA TARIFFA: molto variabile, i posti a bordo sono pochi, può arrivare a costare poco di più come anche 5 o 6 volte tanto rispetto alla Economy! Sulla tratta Parigi-Osaka e poi al ritorno Tokyo-Parigi abbiamo speso circa il 50% in più.