Consigli di viaggioNuova CaledoniaRecensioniVolare

Recensione: la classe Premium Voyageur di AirFrance

Di ritorno dal mio viaggio in Nuova Caledonia, ecco una recensione della cabina di viaggio Premium Voyageur, con la quale ho viaggiato sulla rotta tra Parigi ed il Giappone con AirFrance.

Sul velivolo del nostro volo, un Boeing 777, i posti in questa classe erano solo 24, disposti su tre file da 8 sedili l’una, in pratica due posti in meno per fila rispetto alla Economy.

La poltrona Premium Voyageur Air France

É dotata di una maggiore larghezza e lunghezza della seduta rispetto alla classe Economy, ha uno schienale ergonomico che si può allungare attraverso un pulsante inserito nel bracciolo. La seduta “scivola” all’interno della poltrona stessa, senza infastidire il passeggero seduto dietro.

É presente anche un poggiagambe inclinabile a piacere che permette di appoggiare le gambe e sollevarle da terra.

Ogni gruppo di due poltrone è maggiormente isolato rispetto a quelle davanti e dietro perchè sono per così dire inserite in un blocco unico: non si vedono i passeggeri seduti davanti o dietro, questo da un pò di privacy in più.

Ogni poltrona ha una proprio faretto luminoso a fianco del poggiatesta ed un vano portaoggetti, viene fornito ad ogni passeggero un set di cortesia composto da una bottiglietta d’acqua, un astuccio contenente calzini, dentrifricio, spazzolino e crema idratante, oltre alla solita mascherina per gli occhi e tappi per la orecchie. Il cuscino è di piuma e la coperta è di lana. Inoltre è possibile ricaricare apparecchi elettronici tramite l’apposita presa.

Il menu della classe Premium Voyageur.

Non credo fosse lo stesso dell’Economy, ci hanno dato un foglietto dal quale si poteva scegliere tra due pasti differenti (carne o pesce), in più era possibile avere lo champagne come aperitivo. Il cibo a bordo di della compagnia francese è sempre discreto: un antipasto freddo, un piatto caldo, pane, formaggio e dolce. Bevande a volontà.

Conviene pagare di più per questa classe di viaggio? la mia opinione

Si viaggia decisamente più comodi rispetto all’Economy, lo spazio tra le poltrone e la lunghezza della poltrona permettono di avere una seduta più riposante, ma di certo non è che ci si possa sdraiare. Sinceramente mi aspettavo che i sedili fossero maggiormente inclinabili. Fondamentale la presenza del poggiagambe e del poggiapiedi che permettono veramente di sollevare le gambe.

Spesso durante i lunghi viaggi in aereo soffro di mal di stomaco, a causa delle troppe ore passate praticamente raggomitolati su me stessa in classe economica; con il viaggio in Premium Voyageur ho evitato per la prima volta questo fastidio, per me non è stata cosa da poco considerando che il volo Parigi-Giappone è durato circa 12 ore.

Mi sento di consigliare quindi questa poltrona, è studiata bene per rendere il viaggio un poco più umano: la Premium Voyageur ti fa passare un viaggio in condizioni un poco più confortevoli e senza la sensazione di viaggiare in carro bestiame, tipica della classe economica.

Quanto costa, tariffa Premium Voyageur Air France

premium economy

Dipende, se avete un po’ di fortuna potete trovarla a pochi euro di più – come nella tratta qui sopra – come anche 5 o 6 volte tanto rispetto alla Economy! Sulla tratta Parigi-Osaka e poi al ritorno Tokyo-Parigi abbiamo speso circa il 50% in più rispetto all’Economy.

Aggiornamento 2019

Abbiamo volato con la Premium Voyageur di Air France anche nel dicembre 2018 per Cancun, per raggiungere il Messico. Cosa è cambiato dal 2011? La poltrona è sempre la stessa, i pasti sono sempre buoni ma rispetto al passato più scarsi come quantità (con come qualità del cibo); quello che 10 anni fa era il pasto dell’Economy class oggi mi è sembrato quello della Premium (non voglio pensare cosa si mangi oggi in Economy, è un po’ che non volo in questa classe con questa compagnia).

In generale la qualità del cibo è sempre più che buona con AirFrance, però stanno risparmiando, ecco.

food packaging air france

L’amenity kit è sempre lo stesso più o meno, con calze, spazzolino, mascherina e tappi per le orecchie (no creme idratanti); è stato rinnovato il food packaging, (la colazione arriva dentro a delle scatoline colorate) che si presenta molto accattivante, ho apprezzato la nota di stile ma se devo dirla tutta a me interessa molto la sostanza, più che l’apparenza!

E voi avete mai volato con la Premium Voyageur di Air France? secondo voi ne vale la pena?

Ultimo aggiornamento: luglio 2019

Non perderti altri contenuti come questo!
Iscriviti per ricevere notifiche istantanee ad ogni nuovo articolo!

Cosa ne pensi? dicci la tua

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: