La vostra destinazione è l’Australia e avete deciso di visitare il nord del Queensland e la Grande Barriera corallina? la vostra base di partenza è Cairns!

In questo vasto Stato del nord del continente australiano, se non volete fare un viaggio itinerante, è possibile impostare la propria vacanza anche in modo “stanziale” facendo base a Cairns, il capolugo del Nord del Queensland. Tante sono infatti le interessanti escursioni effettuabili in giornata (o con soggiorno di una notte fuori) partendo proprio da questa città.

Quindi quali sono le cose da fare e vedere a Cairns e le escursioni da fare nei dintorni? ecco i miei suggerimenti!

Cairns Lagoon: una grande piscina pubblica dove fare il bagno

Cosa fare e dove dormire a Cairns città

Cairns è una città tropicale di non grandi dimensioni, e le “cose da fare” si concentrano nella estremità est della Esplanade, il lungomare, dove si trovano la lagoon, la rilassante piscina pubblica all’aperto con tanto di spiaggia ed ampie zone verdi, il Reef Fleet Terminal, il terminal delle crociere e i Night Markets. Si tratta della zona più turistica di Cairns, con hotel e ristoranti. Anche la stazione dei treni dista da qui appena 20 minuti a piedi, per esempio se dovete prendere il treno per andare a Kuranda; alloggiare vicino alla lagoon quindi è una buona scelta, per esempio in uno dei resort Mantra, dove abbiamo dormito anche noi.

Dove andare in spiaggia a Cairns

La città di Cairns non ha spiagge, è necessario spostarsi a nord oppure a sud fuori città per trovarle. Le spiagge a nord si snodano fra Cairns e l’altra importante località turistica sul mare della zona, Port Douglas. Le più vicine, belle e balneabili sono Oak Beach e Palm Cove. Anche Port Douglas ha una bella spiaggia. Andando verso sud, invece, si trovano le spiagge di Mission beach (circa due ore di auto) ed Etty Bay.

Escursioni in giornata da Cairns

Escursioni sulla grande Barriera Corallina.

snorkleing grande barriera corallina

Con partenza dal Reef Fleet Terminal potrete trovare un’infinità di crociere ed escursioni in mare sulla Grande Barriera Corallina del Nord. Noi abbiamo scelto il catamarano di Ocean Spirit Cruises per la nostra crociera di snorkeling a Michaelmas Cay.

Leggi l’articolo sulla nostra escursione sulla Grande Barriera corallina >>

Leggi il post su come scegliere il migliore tour in barca sulla Grande Barriera corallina australiana >>

Prendere un treno, o una funivia, per Kuranda.

L’escursione a Kuranda, il villaggio nella foresta, è una delle più gettonate da Cairns in giornata. Si può organizzare in autonomia come abbiamo fatto noi, oppure partecipare ad un tour. Nel villaggio nella foresta si possono visitare i caratteristici Markets di prodotti locali, ma l’attrazione principale è il viaggio stesso per raggiungerlo, si può infatti salire con la funivia osservando dall’alto tutta la foresta pluviale, oppure coll’antico treno restaurato (consiglio di fare andata in un modo e ritorno con l’altro.)

Per tutte le info su Kuranda e come organizzarsi, leggi il post dedicato >>

Il circuito delle cascate a sud di Cairns.

Questo è una delle escursioni più belle secondo il mio parere, che meriterebbe anche più giorni (ed infatti noi siamo rimasti per 3 notti in zona soggiornando a Yungaburra), ma si può fare anche in giornata perchè il circuito delle cascate dista solo un’ora e mezza dalla città. Le tre cascate di Millaa Millaa, Ellinjaa e Zinnie sono spettacolari, immerse nella natura e facilmente raggiungibili; e nelle prime due si può anche fare il bagno (la sottoscritta oviamente si è tuffata!)

Una nuotata nel lago Eacham.

Lake Eacham Atherton Tablelands

Se vi trovate nel Queensland durante la torrida estate australiana, un modo per rinfrescarsi in mezzo alla natura può essere anche quello di raggiungere i laghi balneabili del Craters Lake National Park, in modo particolare il lago Eacham, sulle Atherton Tablelands. Il lago dista appena un’ora e mezza da Cairns ed è molto facilmente accessibile, c’è un parcheggio per le auto, un’area picnic con servizi igienici e docce e dispone di una piattaforma facilitata per scendere in acqua. Si può venire qua con il proprio picnic e passare una stupenda giornata.

Il mercato di prodotti locali di Yungaburra, ogni quarto sabato del mese.

Yungaburra market

Mercato a Yungaburra Queensland

Gli Yungaburra Markets sono un mercato di prodotti agricoli locali ed artigianali che attirano visitatori da ormai più di 40 anni, ogni quarto sabato mattina del mese (in dicembre il terzo). Noi ci trovavamo lì durante il nostro viaggio nel Queensland proprio in questa data, il terzo sabato di dicembre. Se visitate Yungaburra ricordatevi anche che in questa cittadina è possibile avvistare l’ornitorinco, uno dei più rari animali al mondo, nel piccolo creek a pochi passi dalla piazza centrale del paese.

Leggi l’articolo sugli animali del Queensland per saperne di più sull’ornitorinco >>


Escursioni da Cairns con soggiorno di una o più notti fuori.

La foresta tropicale, il fiume di Daintree e Cape Tribulation

Daintree dista da Cairns circa 1 ora e mezza di auto, mentre Cape Tribulation 2 ore e 45, partendo di buon’ora potrebbero esssere esplorate quindi anche in giornata, ma vi assicuro che è molto meglio prevedere almeno una notte fuori, le cose da fare e vedere sono tante e tutte uniche.

Questo è il territorio di una delle foreste pluviali più antiche al mondo, e mentre a Daintree c’è un minuscolo centro abitato, la zona di Cape Tribulation è selvaggia, con grandi spiagge isolate ed anche pericolose per via dei coccodrilli (in molte zone è vietato fare il bagno), come Thornton beach e Cape Tribulation beach.

Per raggiungere Cape Tribulation è necessario imbarcarsi con l’auto sul ferry che attraversa il fiume Daintree, il passaggio dura pochi minuti ed il costo è di 28 AUD a/r

Cosa fare a Daintree e Cape Tribulation?

  • escursioni in barca sul fiume per avvistare la fauna locale, soprattutto i famigerati saltwater crocodile;
  • passeggiate nella foresta, guidate oppure anche da soli come il facile Dubuji boardwalk
  • uscite in barca sulla Grande barriera Corallina

Dove alloggiare a Daintree e Cape Tribulation se decidete di stare una notte fuori.

C’è abbastanza scelta tra alloggi spartani tipo ostello e lodge con maggiori comfort; molte strtture sono ecosostenibili e l’esperienza che le accomuna è quella di dormire in mezzo alla foresta tropicale, un’ambientazione decisamente fuori dall’ordinario. La zona spesso non è coperta nè da rete GMS nè internet, per cui sarete per un po’ fuori dal mondo, non è male!

DOVE DORMIRE A DAINTREE: noi siamo rimasti fuori 3 notti ed abbiamo soggiornato al Daintree Riverview Lodge, un lodge con terrazza panoramica sul fiume, e cucina all’aperto in comune. Dispone anche di area sosta per camping e camper. Le camere sono molto semplici ma hanno l’aria condizionata e l’atmosfera di questo posto è magica.

spiaggia Queensland

Thornton beach Queensland

DOVE DORMIRE A CAPE TRIBULATION: come ostello vi consiglio il PK’s Jungle Village, una struttura spartana con accesso diretto alla spiaggia, piccola piscina, market e ristorante. Noi ci siamo fermati qui a mangiare e ci è piaciuto molto! Anche a Thornton beach ci sono dei graziosi bungalow, non si trovano direttamente sulla spiaggia, c’è da attraversare la strada, ma la zona è favolosa. Su questa spiaggia c’è anche un piccolo bar che prepara un caffè molto buono.

Per maggiori info sulle attività in zona e sulle due destinazioni visitate anche i siti Cape-Trib.com e Destinationdaintree.com

Parco Nazionale Chillagoe Mungana Caves

Quella di Chillagoe è un’area di interesse sia storico che naturalistico a circa 3 ore di auto da Cairns, abitata sin da più di 37mila anni fa dalle popolazioni aborigene, e convertita poi in zona di estrazione mineraria dagli Europei che si insediarono qui fin dagli inizi del ‘900.

Cosa visitare a Chillagoe:

  • le caverne, alcune delle quali riportano tracce di arte rupestre aborigena, alcune sono visitabili da soli, altre soltanto con la guida di un ranger (a pagamento);
  • il sito abbandonato della fonderia

Per maggiori info guardate questo video oppure visitate il sito ufficiale dei parchi del Queensland.


Noi in tutto siamo rimasti nella zona di Cairns per un totale di ben 10 giorni, io ci tornerei molto volentieri anche per un periodo più lungo, per riuscire a fare più escursioni sulla barriera, visitare le isole e fare escursioni nell’entroterra anche in giornata.

Se amate l’ambiente tropicale un soggiorno nel nord del Queensland fa sicuramente per voi!


Potrebbero interessarti anche:

Tutti i miei articoli sul Queensland >>