State programmando un viaggio nella penisola dello Yucatan e cercate un alloggio in Riviera Maya, ma non volete andare in un resort? Ecco a voi una originale soluzione alternativa, provata da me durante il mio recente viaggio in Messico.

Quando pianificavo il mio viaggio in Messico (sono tornata pochi giorni fa) avevo deciso di passare la prima settimana sulla Riviera Maya, vale a dire quella parte della costa caraibica della penisola dello Yucatan fra Cancun e Tulum.

Case vacanza in Riviera Maya.

Trovare però una casa vacanza in cui alloggiare secondo i miei soliti criteri, e in una buona posizione, non é stato così facile, dato che, in questa zona, le migliori spiagge sono interamente riservate ai faraonici hotel e villaggi turistici.

Case tipiche a Chemuyil

Inoltre cercando su Airbnb ed Homeaway, come sono solita fare, si trovavano perloppiù appartamenti dentro a resort oppure a condomini gestiti con formule alberghiere, piuttosto che piccole case gestite da singoli proprietari. Appartamenti che non mi sarebbero neanche dispiaciuti, come quelli sulla baia di Half Moon bay, ad Akumal, ma che mi sembravano un po’ troppo costosi (sui 1200 euro a settimana in bassa stagione). Altri tipi di sistemazioni che avevo trovato erano le cabanas direttamente sulla spiaggia, come a Tulum, ma queste invece erano un po’ troppo spartane per noi, che cerchiamo sempre un alloggio spazioso e con un minimo di comfort (aria condizionata, wifi e privacy).

Così cercando cercando, sono venuta a conoscenza di Chemuyil, una localitá situata a metá strada fra Akumal e Tulum, un paese abitato da locali, non una mera località per turisti, in cui é stata edificata una nuova area residenziale, tutte casette colorate in stile tradizionale messicano. Chan Chemuyil é abitata principalmente da inglesi ed americani trasferiti qui, e molte abitazioni sono messe in affitto come locazioni turistiche.

Le case offerte in locazione a Chemuyil su Airbnb

Perchè alloggiare a Chemuyil, in Riviera Maya.

  1. permette di stare lontani dalle zone più affollate turisticamente
  2. è vicino ad un paese “reale” in cui vive la gente del posto
  3. la zona è immersa nel verde
  4. si trova vicino ad una bella spiaggia, quella di Xcacel (accesso a pagamento), completamente libera da costruzioni di ogni sorta e naturale (c’è da attraversare una strada molto trafficata per raggiungerla però)
  5. in paese ci sono la maggior parte dei servizi che possono servire in una casa vacanza, piccoli negozi di alimentari, una panetteria ed un paio di ristoranti.
  6. a Chan Chemuyil ci sono ben due cenote!! piccolini e con accesso gratuito
  7. sia la spiaggia che il paese sono raggiungibili a piedi in 15-20 minuti, quindi è possibile soggiornare anche senza un’auto a disposizione (però io non lo consiglio, sennò come fate a vedere tutto quello che di interessante c’è intorno?)
  8. il prezzo medio delle locazioni – con una o due camere da letto – si aggira intorno ai 65 euro a notte in bassa stagione, quindi abbastanza economico

La casa che abbiamo scelto noi a Chemuyil.

Fra le tante disponibili per il nostro periodo (inizio dicembre) abbiamo scelto Casita Azul, la casa di Helene.

L’ho trovata migliore, rispetto ad altre della zona, perchè ha una doppia veranda (una sul davanti e una sul retro della casa), una caratteristica indispensabile secondo me per una casa vacanza al mare. Quella sul retro dà sulla jungla ed è attrezzata con tavolo, sedie ed una bella amaca per rilassarsi. E‘ la zona della casa che abbiamo apprezzato ed utilizzato di più, inoltre come plus la casa disponeva della lavatrice, cosa che la maggior parte delle altre locazioni non proponeva.

L’alloggio era ben equipaggiato, due camere con letti confortevoli e aria condizionata e ventilatori a soffitto in ogni stanza; zanzariere ed inferriate in tutte le porte e finestre. Il bagno era minuscolo ma sufficiente, ce n’era un altro esterno con doccia (quello con la lavatrice) ma non l’abbiamo utilizzato. La cucina molto basic ma più che sufficiente per preparsi colazione e cena (a pranzo di solito mangiavamo fuori).

Nei dintorni della casa, poi, vive un’iguana che ci ha fatto compagnia per la maggior parte del tempo, ogni tanto la potete vedere aggirarsi nel sottotetto della veranda o del bagno esterno.

cenote riviera maya

Cenote a Chemuyil

La zona era veramente tranquilla e a pochi passi da due bellissimi cenote, dove noi ci siamo recati più volte per fare il bagno e rinfrescarci; sono molto piccoli ma di solito non c’è nessuno quindi è possibile avere la zona tutta per voi.

In paese c’è una caretaker che si occupa di Casita Azul, i proprietari non vivono in loco, perciò per qualsiasi evenienza avete sempre una persona di riferimento che vive a due passi.

Come prenotare Casita Azul a Chemuyil?

Potete trovare questa casa sia su Airbnb che su Booking.com. La casa può accogliere fino a 5 persone adulte in 3 letti singoli (uno queen) ed uno matrimoniale, e noi in bassa stagione per 7 notti abbiamo speso circa 660 euro.

La consiglio a chiunque voglia fare esperienza di una casa vacanza vicino ad una località realmente abitata da gente del posto, e contemporaneamente rilassarsi e stare completamente fuori dal casino della Riviera Maya.

spiaggia riviera maya messico

Xcacel beach

Cosa c’è di interessante nelle vicinanze di Chemuyil?

La spiaggia più vicina è quella di Xcacel e si raggiunge in circa un quarto d’ora a piedi, qui si paga l’accesso, dato che è una spiaggia protetta in cui vengono a nidificare le tartarughe. Siete poi vicinissimi a Tulum, alle sue spiagge ed alla zona archeologica (20-25 minuti in auto), ad Akumal (15 minuti), e ai bellissimi Cenote Dos Ojos che si trovano ad appena 5 minuti in auto. Anche la zona archeologica di Cobà è vicina e dista circa 40 minuti in auto, mentre invece Chichen Itzà è raggiungibile in circa due ore e mezza di macchina.


Potrebbe interessarti anche: 10 Case vacanza per 10 esperienze speciali >>

Sconto di 25 euro sulla tua prima prenotazione con Airbnb >>

Hai una casa da affittare? Diventa Host di Airbnb, scopri come funziona >>