L’arcipelago spagnolo delle 7 isole Canarie, situate al largo delle coste del Marocco nell’Oceano Atlantico, godono di un clima ideale durante tutto l’anno, e sono una meta adatta a tutti i tipi di viaggiatori.


Climaticamente parlando, ogni periodo dell’anno è adatto per programmare un viaggio in queste isole, ma l’autunno sembra essere uno dei periodi migliori in assoluto, vediamo perchè.

Le condizioni climatiche ideali di questo periodo sono determinate da diversi fattori:

  • le temperature medie dell’aria sono un po’ meno elevate rispetto all’estate (intorno ai 26°)
  • la temperatura media del mare invece è la più elevata dell’anno (le massime possono raggiungere i 22-23°).
  • il sempre presente e costante vento, che a volte puó risultare troppo fastidioso soprattutto per chi desidera principalmente fare vita da spiaggia, soffia un po’ meno forte proprio in questo periodo.
  • anche la piovosità è al minimo in autunno (il periodo più piovoso è da dicembre a marzo, ma si tratta comunque sempre di precipitazioni scarse e concentrate prevalentemente nelle aree più montuose).
le straordinarie dune di dune corralejo a Fuerteventura

Le straordinarie dune di Corralejo a Fuerteventura

Organizzare un viaggio alle Canarie.

Voli con scalo. Le isole sono servite da diverse compagnie aeree, tra cui ovviamente la compagnia di bandiera spagnola Iberia: facendo scalo in Spagna, solitamente a Madrid o Barcellona, è possibile raggiungere con voli quotidiani qualsiasi isola dell’arcipelago. Anche Vueling vola su Gran Canaria dall’Italia con scalo a Barcellona.

Voli diretti. Dall’Italia la compagnia che opera voli diretti per le Canarie è la lowcost Ryanair, con la quale è possibile volare a Fuerteventura, Lanzarote, Tenerife e Gran Canaria da diversi aeroporti italiani. Le tariffe sono anche molto vantaggiose se si prenota con un certo anticipo.

Spostamenti tra le isole. Per i voli interni affidatevi alla Binter Canarias oppure ai traghetti delle linee Armas e Fred Olsen, che operano fra tutte le isole dell’arcipelago.

Trasporti locali. Gli autonoleggiatori locali non mancano ma sono presenti anche tutti quelli internazionali, il noleggio di una vettura è particolarmente economico alle Canarie; un esempio: una settimana con Hertz meno di 100 euro a Lanzarote. Sulle isole principali esiste anche una buona rete di autobus, chiamati guaguas. Cercate sul web “guaguas” + il nome dell’isola che v’interessa e troverete tutte le info che vi servono sui trasporti pubblici.

Veduta del parco nazionale del Timanfaya a Lanzarote.

Veduta del parco nazionale del Timanfaya a Lanzarote.

Quale isola scegliere.

Bella domanda, io sono stata a Lanzarote e Fuerteventura, e la prima mi è piaciuta talmente tanto che sto per tornarci per una vacanza di una settimana. Le isole sono diverse tra loro ma ciò che le accomuna tutte è il fatto di possedere scenari naturali di grande bellezza, e di offrire la possibilità di praticare numerosi sport sia di terra che di mare.

jameosdeguaLanzarote è la più preservata dal punto ambientale e naturalistico perchè è stata dichiarata dall’Unesco Riserva Mondiale della Biosfera. Una delle sue maggiori attrazioni è il parco vulcanico del Timanfaya. L’isola è anche nota per le opere dell’artista Cesar Manrique che molto si adoperò per la salvaguardia ambientale della sua isola.

Fuerteventura è, all’opposto della vicinissima Lanzarote, praticamente una duna di sabbia che spunta in mezzo all’oceano. É la meta perfetta per gli appassionati di windsurf e ha lunghissime spiagge di sabbia bianca e dorata.

Gran Canaria è sicuramente la più gettonata per chi è alla ricerca del divertimento e della vita notturna, c’è un’ampia scelta di strutture turistiche ma non mancano le bellezze naturali.

Tenerife è ricercata soprattutto da chi desidera una vacanza a contatto con la natura: su quest’isola si trova il Parco nazionale del Teide (la vetta più alta di tutta la Spagna) ed è possibile praticare numerose attività sportive come trekking, scalate e parapendio.

Se invece volete allontanarvi il più possibile dalla folla dei turisti e fare una full immersion nella natura perchè non scegliere una delle tre isole più piccole, come La Gomera, La Palma e El Hierro: natura incontaminata e selvaggia, spiagge di sabbia nera e panorami spettacolari vi attendono.

Villa in affitto per le vacanze su Rentalia a Lanzarote.

Villa in affitto per le vacanze su Rentalia a Lanzarote.

Dove dormire.

L’offerta di strutture ricettive è numerosissima: si va dai villaggi tutto compreso, ai piccoli alberghi, alle ville ed al turismo rurale. Quest’ultimo è forse uno dei modi più interessanti per soggiornare sulle isole, si tratta delle cosiddette “fincas”, agriturismi e case rurali in cui soggiornare nell’entroterra e nel mezzo di grandi scenari naturali.. molto meglio che in uno dei brutti grattacieli sulla spiaggia, non vi pare?

Per il nostro prossimo soggiorno a Lanzarote noi abbiamo prenotato una villa vicino al mare a Playa Blanca, si possono trovare molte abitazioni private in affitto per le vacanze su siti come Homeaway, Airbnb, Rentalia, ed a prezzi veramente interessanti. Una villa con 3 camere da letto e piscina, per esempio può venire a costare tra i 500 e i 700 euro per una settimana.

Vi ho fatto venire voglia di Canarie?? sono isole splendide adatte a tutti i tipi di viaggiatori, e con un volo diretto lowcost dall’Italia e l’affitto di una casa da un privato, un viaggio alle Canarie può essere una soluzione di vacanza adatta anche a chi è più attento al portafoglio.

Leggi anche:

Il mio secondo viaggio a Lanzarote >>

Diario di viaggio a Lanzarote e Fuerteventura (viaggio del 2008) >>

Vacanze ed ospitalità da privati, il binomio perfetto >>

Salva