Viaggiare sicuri, ovvero… come arginare l’imprevedibile in viaggio!

Quello della sicurezza in viaggio è uno degli argomenti che mi stanno più a cuore, soprattutto per ciò che è inerente la salute. Perchè viaggiare è una cosa meravigliosa ma ho scoperto a mia spese che nessuno di noi è intoccabile.

Quando siamo in viaggio spesso è normale sentirsi come se niente di brutto potesse capitare mai.

Questa però è soltanto una sensazione che proviene dall’ebbrezza di partire, dalla gioia di affrontare un periodo di parentesi lontano dagli stress e dalle routine quotidiane, fosse anche soltanto per pochi giorni. Per questo motivo non ci sogneremmo mai di pensare che qualcosa possa “andare storto”, anzi.. solo parlarne porta sfiga!! Ma sapete cosa?

nessuno di noi è intoccabile e la sfiga non c’entra niente.

I problemi possono capitare sempre, soprattutto se si viene in contatto con usi, costumi e magari condizioni igienico sanitarie molto diverse da quelle a cui siamo abituati. Oppure se ci capita un incidente, un infortunio.

Perciò non cercare di premunirsi prima, per quello che è possibile perchè il futuro non lo conosce nessuno, quello sì che è da sfigati!

Ecco quindi i miei consigli per cercare di arginare l’imprevedibile in viaggio!

Cose da fare prima di partire.

Informarsi..

  • … principalmente sulle condizioni di sicurezza sociale ed igienico sanitarie del paese che si va a visitare, se e quali animali pericolosi ci sono e come evitarli.
  • rivolgersi alla propria ASL per fare per tempo tutte le vaccinazioni obbligatorie e/o profilassi richieste per entrare in quel determinato paese.
  • stipulare un’assicurazione di viaggio.

Animali pericolosi: tricot rayè su una spiaggia in Nuova Caledonia

Siti utili da consultare

Il sito Viaggiare Sicuri del Ministero degli Esteri italiano informa sulle condizioni di sicurezza dei paesi nel mondo. Ci si può anche registrare per far sapere dove ci si reca in viaggio (dove siamo nel mondo), in questo modo, in caso di catastrofe o emergenza in qualsiasi parte del mondo la Farnesina sarà al corrente del fatto che vi trovate in quel determinato paese e potrà prima di tutto contattarvi per sapere se vi trovate al sicuro.

Qui potete scaricare anche la app da installare su smartphone o tablet.

Salute in Viaggio – Vaccinazioni e precauzioni sanitarie

Ministero della Salute – Se parto per

Climi e Viaggi – Informazioni sul clima nel mondo


Assicurazione di viaggio.

infortunio in viaggioE’ uno degli argomenti più trattati su questo blog per tanti motivi: sia perchè ci sono passata di persona (nel problema di farmi seriamente male mentre ero in vacanza), sia perchè penso che non sia per niente facile riuscire a districarsi fra le varie informazioni, per scegliere l’assicurazione migliore per noi.

Per questi motivi studio molto l’argomento e cerco di tenermi – e tenerVI informati.

Chi deve stipulare un’assicurazione di viaggio? Tutti, sia che partite per conto vostro, sia con un viaggio organizzato.

Se acquistate un viaggio organizzato assicuratevi di essere informati sulle condizioni della polizza da aggiungere al pacchetto stesso: molto spesso quelle che vi vengono proposte hanno massimali assolutamente inadeguati (tipo 15mila euro spese mediche Stati Uniti .. !!)


Assistenza sanitaria gratuita all’estero.

I cittadini italiani che si recano in paesi dell’Unione Europea devono portare con sè il proprio tesserino TEAM (tessera europea assicurazione malattia); se invece si viaggia in paesi extra-UE è indispensabile sottoscrivere un‘adeguata assicurazione di viaggio.

E’ importante anche sapere che esistono particolari convenzioni dell’Italia con paesi stranieri che danno diritto all’assistenza sanitaria gratuita in situazioni di emergenza a chi è cittadino italiano (o comunque ha diritto alle cure gratuite in Italia).

Come fare per sapere se esiste una convenzione con il paese in cui vi state recando? basta consultare il servizio se parto per.. del Ministero della Salute. Anche per questo servizio esiste una app che si può scaricare.

Se il soggiorno all’estero supera i 30 giorni, la normativa prevede la revoca del servizio del medico di base (….), servizio da ripristinare immediatamente una volta rientrati. In parole povere, se fate una vacanza o un viaggio più lungo di 1 mese l’obbligo sarebbe quello di comunicarlo alla propria ASL per la sospensione del servizio.. MAH!! io ve l’ho detto, eh.

come fare per avere assistenza sanitaria all'estero durante un viaggio per turismo


Precauzioni da prendere durante un viaggio

Precauzioni sanitarie:

  • portare con sè i medicinali di uso abituale in quantità sufficiente da coprire l’intero viaggio;
  • bere solo acqua in bottiglia invece che del rubinetto (attenzione anche alle bevande che vengono servite al bar magari con aggiunta di ghiaccio);
  • utilizzare adeguate protezioni solari e repellenti per gli insetti nei paesi tropicali;
  • dare al proprio organismo il tempo di acclimatarsi se si viaggia in paesi con fuso orario e condizioni climatiche molto diverse da quelle di partenza;
  • se fate attività sportive o pavete in programma un’escursione avventurosa, non partite da soli oppure senza aver informato prima la stazione locale dell’ufficio del turismo o dell’area interessata in cui vi state addentrando;

Precauzioni di sicurezza:

  • non lasciate oggetti di valore in vista in automobile e non girate con oggetti di valore in bella vista indosso;
  • utilizzate una money belt (ne esistono anche con assicurazione contro il furto integrata!) per mettere in sicurezza documenti e strumenti di pagamento;
  • fate una copia dei documenti di viaggio (sia passaporto che eventuali prenotazioni effettuate) e conservatela su una chiavetta usb da portare con voi, oppure su una cloud da cui poter eventualmente scaricarli;
  • i medicinali e gli oggetti di valore vanno riposti nel bagaglio a mano e quindi portati in cabina con voi, se viaggiate in aereo, mai metterli nel bagaglio da stiva.

Gli articoli di questo blog che parlano di sicurezza in viaggio:

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: